Logo Home page   JumPC   OLPC XO   Documenti ed elenchi   Crea   Impostazioni sito   ?     
Progetto un computer per ogni studente
A PC donato... si guarda in bocca
 
 
 
Caratteristiche
Processore AMD 433Mhz
Ram 256MB
Flash Disk 1GB
Schermo LCD 7.5" dual mode
WiFi b,g,s (Mesh)
 
Dimensioni
Secondo le specifiche del progetto il portatile non doveva essere troppo grande, pesante, bruttino, pericoloso o ingombrante e doveva essere facilmente identificabile come un PC per bambini, questo al fine di piacere ai bambini e pure per scoraggiare eventuali traffici illegali al mercato nero.
 
Robustezza
Il computer è totalmente privo di fessure e prese d’aria per la ventilazione, anche le tre porte USB ed i connettori audio sono protetti da polvere e sabbia dalle due antenne girevoli che servono anche per bloccare lo schermo in posizione di riposo, sotto allo schermo è nascosto un connettore per memorie SD.
 
Ambiente
XO rispetta le direttive dell'Unione Europea RoHS che regolano la presenza di materiali pericolosi all’interno delle apparecchiature elettroniche. Le sue batterie, nella versione NiMh non contengono metalli pesanti tossici, ed in più sostengono un lungo ciclo di ricariche.
 
Documenti
Icon Recensione OLPC XO
Icon Documentazione OLPC
Icon Open Office su OLPC
Icon SCHEDE JumPC
Icon Manuali JumPC
Icon documenti jumpc
Icon Patto con le famiglie
Icon relazione Paolo Ferri a Vienna
Icon Video
Icon Atti
Immagini
Icon Staff
 
Discussioni
Icon DOMANDE E RISPOSTE
Sondaggi
Icon Richiesta Whitelist
Icon Pila Software

 

 

Contatore visite

Icon

Il collega Mariano Turigliatto dell’ITI Majorana di Grugliasco è riuscito ad acquistare due esemplari di OLPC (One Laptop Per Child) e a portarli in Italia in anteprima per poterci fare dei test nelle scuole e per analizzarli meglio. Il progetto originale prevedeva un PC destinato ai bambini dei paesi in via di sviluppo dal costo limitato a 100$, il costo nel tempo è lievitato fino a 180$ ma, probabilmente con una maggiore diffusione, potrà scendere fino a 50$. Il computer non è in vendita ai privati se non con formule di acquisto/donazione (ne paghi due, uno lo ritiri e l’altro sarà donato) ed è di solito venduto direttamente ai governi dei paesi in via di sviluppo.

Dopo diversi prototipi (come quello improbabile con la manovella) l’esemplare da noi provato, chiamato XO, sembra essere definitivo e ben ingegnerizzato. Il portatile ha angoli smussati, la maniglia integrata ed è di dimensioni ridotte e pensate per i bambini, la tastiera è di gomma con i tasti decisamente piccoli per un adulto. XO ha all'incirca le dimensioni di un libro di testo ed ha lo schermo girevole come nei tablet PC, può, quindi, svolgere le funzioni di PC portatile standard, lettore di libri elettronici e console di gioco. Unico nel suo genere è lo schermo dalla buona risoluzione e ben visibile alla luce del sole tanto da essere molto competitivo con i ben più costosi ebook reader.

Sebbene XO non sia l'unico subnotebook a basso costo, si può sicuramente considerare il precursore di questa nuova categoria di laptop economici adatti ai bambini ed agli "zainetti" scolastici.

Una tesi da 110 e lode
di paola.limone
 14/04/2011 21.06
Valeria Zagami, studentessa dell'Università della Sapienza, si è laureata con il massimo dei voti grazie ad una tesi dal titolo "Modelli didattici e strategie organizzative per l'inserimento delle tecnologie in classe a confronto: dalla LIM al netbook"....
 
Presentazione di Paolo Ferri al Convegno di Vienna su 1 to 1 computing
di paola.limone
 12/05/2010 10.04
 
Presentazione di HP ed EDS Italia e MIUR con i ringraziamenti a Dario Zucchini e Paola Limone per la consulenza data
di paola.limone
 19/03/2010 11.29
 
Un mini pc per ogni studente. Gelmini: ''Entro 4 anni digitalizzata tutta la scuola''
di paola.limone
 27/09/2009 19.51
''Entro 4 anni digitalizzata tutta la scuola''
Siglati protocolli di intesa con Microsoft, Intel, Ibm e Telecom
Un mini pc per ogni studente. Gelmini: ''Entro 4 anni digitalizzata tutta la scuola''
 
Global Junior Challenge:In finale 109 progetti
di paola.limone
 04/09/2009 18.21
Il Global Junior Challenge è il concorso internazionale che premia i progetti più innovativi che utilizzano le più moderne tecnologie informatiche nel campo dell'educazione e della formazione dei giovani.
Il concorso, promosso dal Comune di Roma, è indetto...
 
(Altri annunci...)
 Aggiungi nuovo annuncio
DomandaRispostaFiltro
è vero che OLPC ha una autonomia delle batterie di 10 ore?
No
nelle nostre prove OLPC è durato al massimo 4 ore con la retroilluminazione dello schermo disattivata.
è vero che olpc consuma soltanto 2 Watt?
No
Dalle prove fatte in laboratorio risulta un consumo che varia da 4.8 a 8 Watt.
è vero che olpc consuma dieci volte meno di un normale notebook?
Si,
se paragonato a moderni notebook multimediali con schermo da 17 pollici OLPC consuma 10 volte meno. Alcuni notebook arrivano a assorbire 5 ampere; mentre OLPC ne richiede circa 0,5.
è vero che lo schermo si vede anche sotto la luce del sole?
Si
L'illuminaizone dello schermo di olpc può essere spenta e lo schermo diventa un normale schermo LCD bianco e nero come quello delle calcolatrici, visibile anche alla luce del sole
è vero che OLPC si può accendere con i pannelli solari
Si,
dalle prove che abbiamo fatto un pannello solare di 30x30 cm è già in grado di mantererlo acceso e di ricaricarlo (prezzo del pannello circa 50 euro)
esiste la versione a manovella di olpc?
No
non è possibile alimentare a manovella un dispositivo che ha un consumo di mezzo ampere come olpc. 0,5 ampere sono poca fatica per un pannello solare e per una batteria della automobile ma sono troppo faticosi per un braccio.
è vero che OLPC può essere usato come eBook reader
Si, lo schermo di OLPC ha le stesse dimensioni e risoluzione degli ebook reader più grandi e si vede in pieno giorno al pari dei display con inchiostro elettronico.
Se il peso non è un problema OLPC è sicuramente un concorrente super economico degli ebook reader.
 Aggiungi nuovo elemento
 
  OLPC in azione
TipoNome
IconaGuida passo a passo OLPC XO di Paola Limone
IconaRecensione OLPC XO
Iconaone_to_one di Eleonora Pantò
IconaRadioDue Giocando 12 aprile 2008
Iconaworkshop OLPC
Iconaolpc criticainfantile
Iconaergonomia del privilegio
IconaOLPC-critica infantile
Iconaergonomia del privilegio
IconaScheda per bambini webnativi e famiglie
IconaProgramma 7 marzo 2008
Iconaper bambini e famiglie della classe sperimentatrice
 Aggiungi nuovo documento
  "Innovazione quotidiana: un computer per ogni scolaro" . n° 68 di Form@re
  Intervista su CHOCOLAT 3.B Podcast
  Relazione su sito dell'ADI (assoc.docenti italiani)
  www.torinoscienza.it si parla della Tecnoclasse al Salone del Libro
  Servizio su Costume & Società - rai2- 16/01/2009
  VIDEO PRESENTAZIONI DI JUMPC
  Competenze tecno-logiche dei bambini - riflessioni di Marco Guastavigna
  Implicazioni cognitive dell'uso delle tecnologie di comunicazione 1 - di Marco Guastavigna
  Implicazioni cognitive dell'uso delle tecnologie di comunicazione 2 - di Marco Guastavigna
  Per l'autonomia internettuale, quali competenze? - di Marco Guastavigna
  Il progetto One Laptop per Child
  Le risposte di Nicholas Negroponte alle FAQ su OLPC, in italiano
  Il Wiki di OPLC
  Download dell'emulatore di OLPC per windows
  Riflessioni sul digital divide -monografia della rivista Form@re di Erickson edizioni
  Una proposta contro la videodipendenza
  Luciano Gallino sulle diseguaglianze
  Windows XP per OLPC, Microsoft ci riprova
  Negroponte a Firenze
  Intervista a Negroponte
  Nicholas Negroponte su Mediamente - RAI
  Negroponte e OLPC su Google News
  OLPC - Italia
  Give one Get one- per ordinare XO
  Dove ha sbagliato Negroponte?
  Windows su Olpc, protesta la community open
  Sito ufficiale JumPC
  Recensione JumPC su Notebook Italia
  Un'alternativa a OLPC
  OLPC fa il pieno nel Sud Pacifico
  Net tv, JumpPC e web 2.0: i nuovi media nelle scuole
  Progetto OLPC scuole di Brescia
  OLPC su portale provincia di Brescia
  OLPC Rete Scolastica Bresciana
  I nuovi pc ci sono...E i nuovi paradigmi? Di Marco Guastavigna
  Convenzione JumPC 2010
 Aggiungi nuovo collegamento
 

Questo lavoro non vuole essere una recensione ufficiale del prodotto e non è in nessun modo collegata con l'organizzazione OLPC.
Si tratta di un'analisi indipendente realizzata con la collaborazione di docenti esperti di didattica e nuove tecnologie per mettere in evidenza pregi e difetti di questo computer proprio all'interno del suo habitat naturale: la scuola.

Per informazioni scrivere sul forum agli autori: Dario Zucchini, Eleonora Pantò, Marco Guastavigna, Mariano Turigliatto, Paola Limone, Massimiliano Abbruzzese   o scrivere a webmaster@itismajo.it

Istituto Tecnico Industriale Ettore Majorana Primo circolo di Rivoli
Primo Circolo di Rivoli
Dschola Rete delle scuole Europee Innovative